Gli intrighi del potere: al via la nuova serie

Finalmente le nuove puntate su Sky Atlantic

Ha preso il via ufficialmente nella notte tra il 4 e il 5 marzo e poi mercoledì 9 marzo, la nuova stagione della serie tv ‘House of Cards, Gli intrighi del potere’. Le nuove puntate, che vengono trasmesse come sempre su Sky Atlantic, vanno in onda in streaming e a partire dalla prossima settimana saranno in programmazione il mercoledì sera, in prime time.

Si attende dunque per il 16 marzo un nuovo avvincente appuntamento con le puntate 3 e 4 di questa serie che viene dagli Stati Uniti ma che è stata capace di appassionare fortemente anche il pubblico italiano. Si tratta di una serie dei record, che non ha caso è stata riconfermata anche per una prossima quinta stagione.

La storia della serie

‘Gli intrighi del potere (House of cards)’ è stata girata in America, nello stato del Maryland, e viene trasmessa in Italia dal 2013, prima dalla Netfix e poi sempre su Sky Atlantic. Il successo che la stessa è riuscita ad ottenere è stato straordinario, soprattutto se si considera la sua trasmissione esclusiva in streaming.

Una politica fatta di intrighi e sotterfugi

Come dice il titolo stesso, ‘Gli intrighi del potere (House of Cards)’ è una serie tv che narra di intrighi politici che vengono portati avanti con persistenza dal protagonista principale, assetato di potere e disposto a tutto pur di conquistare e mantenere la sua poltrona. La storia è tratta da un libro, il romanzo dello scrittore Michael Dobbs, che si incentra proprio sulla politica americana. Frank Underwood è il protagonista assoluto della serie, colui che nasce, politicamente parlando, come semplice deputato del Partito Democratico, e si ritrova a diventare Presidente degli Stati Uniti.nuove puntate su Sky Atlantic

A vestire i suoi panni è il bravissimo Kevin Spacey, che si cala perfettamente nel ruolo del politico senza scrupoli. All’inizio della serie, Underwood lavora al fianco di Garrett Walker, Presidente degli USA, che egli appoggia nelle elezioni, ma dal quale non riceve la ricompensa promessa, che avrebbe dovuto essere la carica di Segretario di Stato. Proprio questa è la scintilla che fa scaturire in Underwood il desiderio di vendetta e la voglia di conquistare la più alta carica dello Stato.

Egli vuole una rivincita su Garrett e la vuole il più presto possibile, così si candida a Presidente degli USA e arriva dritto a Washington, con l’aiuto di sua moglie Claire, interpretata dall’attrice Robin Wright e nota al grande pubblico per aver recitato nel film Forrest Gump nel ruolo di Jane. Il suo è stato un personaggio chiave nelle precedenti stagioni e lo sarà ancora di più in questi nuovi episodi, in cui si vedranno molteplici nuovi sviluppi.

Quali novità per questa nuova stagione de ‘Gli intrighi del potere (House of Cards)’

La quarta stagione de ‘Gli intrighi del potere (House of Cards)’ si è presentata subito ricca di novità, fin dai primi due episodi, andati in onda la scorsa settimana. Innanzitutto abbiamo visto cambiare i rapporti tra Frank Underwood e sua moglie.

Claire, infatti, non è più una moglie disposta ad appoggiare Frank in ogni situazione, ma tra i due è venuta a crearsi una situazione di forte scontro e così lei ha deciso di lasciarlo ed è tornata a vivere in Texas, dai suoi genitori, con i quali aveva interrotto i rapporti al momento diversi anni prima. Frank dunque ha perso la fiducia in quella che era stata per molto tempo la sua compagna di vita e uno dei suoi appoggi principali nel lavoro.

Tuttavia Underwood deve stare molto attento, perché è candidato alle primarie e per essere Presidente degli Stati Uniti non si può avere una situazione familiare complessa come la sua. Se lo scandalo uscisse fuori, lui potrebbe davvero perdere tutto e la sua carriera politica sarebbe definitivamente rovinata.

Frank Underwood in piena campagna elettorale

In queste nuove puntate abbiamo ritrovato un Frank Underwood sempre più determinato e sempre più arrabbiato, probabilmente anche per via dei suoi scontri con Claire. La campagna elettorale è nel pieno del suo percorso e Frank non fa altro che lanciare messaggi agli Americani in cui li invita ad eleggerlo, perché gli Stati Uniti, dice, meritano un Presidente come lui, che sappia portare avanti gli interessi della Nazione.

Gli antagonisti più temibili di Frank Underwood

Altra novità di questa quarta stagione è che Frank Underwood ha un nuovo antagonista, che si chiama Will Conway e che è appoggiato dal Partito Repubblicano. Ad interpretarlo c’è l’attore Joel Kinnaman, l’attore svedese che nel 2014 è stato protagonista del film RoboCop. Anche Claire, però, ha una sorpresa in serbo per Frank, perché sembra essere fermamente decisa a mettersi in corsa per la carica di Presidente e per questo si è messa al lavoro per conquistarsi un posto nel Congresso.

Riuscirà a sbarrare la strada al suo ormai ex marito? Altra concorrente temibile è anche Dunbar (Elisabeth Marvel), che è già avanti rispetto a Underwood come punteggio e che quindi non può essere tralasciata, in quanto avversario temibile per l’acquisizione della carica di Presidente.

La campagna elettorale di Frank Underwood si fa dunque sempre più difficile, soprattutto considerato il fatto che il suo primo mandato come Presidente degli USA è risultato molto deludente. Underwood, però, è abituato a conquistare il potere tramite sotterfugi, ricorrendo quando necessario anche al sangue.

Per questo anche stavolta non si farà problemi a percorrere qualsiasi tipo di strada pur di essere riconfermato nella sua carica, cercando appoggi dove possibile e non facendosi scrupoli di alcun tipo.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *