Alcuni consigli per un bonsai ficus ginseng in salute

Oggi andremo ad analizzare tutte le caratteristiche fondamentali che consentono di far crescere un bonsai ficus ginseng in maniera forte e vigorosa. È un bonsai adatto sia ai principianti sia a chi ha un elevato grado di competenza nel campo degli alberi in miniatura.

Partiamo subito dal tipo di ambiente ideale che un ficus ginseng ama in particolar modo: bisogna trovare qualcosa di caldo ed umido. Un ambiente del genere è essenziale, anche se la pianta può crescere in perfetta forma anche in un ambiente fresco, mettendola in un luogo caldo sarà ancora più apprezzato! Non è consigliato invece esporre l’albero sotto la luce diretta del sole. Inoltre, si può inserire un piatto di acqua vicino l’impianto per avere maggiore umidità.

Il passo successivo è quello di capire la forma del vaso da adottare. La dimensione del piatto utilizzato per la coltivazione di un bonsai ficus ginseng ha un effetto significativo e determina la velocità con cui l’albero cresce. La tua pianta crescerà correttamente per i primi anni nel suo piatto originale, anche quello che avete trovato quando avete acquistato la pianta in negozio. Tuttavia, una volta che passa il tempo, si dovrebbe acquistare un vaso più grande. Ci sono due motivi fondamentali:

  1. Il bonsai Ficus ginseng ha un grande apparato radicale, non idoneo per piccoli impianti.
  2. Le sostanze nutrienti vitali nel terreno dovranno essere reintregrate nuovamente.

Una volta che passa il tempo, dovrete effettuare delle operazioni di potatura, in pratica tutte quelle operazioni che consentono all’albero di rimanere un “bonsai”.

Ad ogni ciclo, teoricamente dopo un anno, bisogna tagliare circa 2/3 delle foglie in modo da garantire una nuova generazione dell’apparato fogliare.

Una semplice raccomandazione: non stressate troppo la pianta quando tagliate le foglie: se vedete che il terreno si secca più del previsto oppure le altre foglie diventano gialle: smettete subito e lasciare “respirare” il bonsai. Dopo qualche giorno già dovreste vedere netti miglioramenti.

Un altro aspetto fondamentale è quello della concimazione, che andrebbe effettuata solamente durante la stagione di crescita (primavera). Non utilizzate in alcun modo i fertilizzante durante il periodo autunnale.

Ricordatevi inoltre di non mettere il bonsai ficus ginseng sotto ai raggi solari! La pianta tollera il caldo, ma non l’esposizione diretta al sole!

Per quel che riguarda le condizioni del suolo, anche questo è un fatto molto importante, dato che è necessario utilizzare un mix di terreno composto da almeno il 30-40% di sostanza organica, al fine di garantire un ottimo drenaggio.

Adesso sei informato correttamente su come far crescere un bonsai ficus ginseng al meglio, che cosa aspetti ad applicare quanto detto fin’ora?

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *