Tre giovani difensori centrali militanti in Serie B sono nel mirino dell’Inter

La stagione in corso non è ancora terminata, ma le grandi società di Serie A stanno già pensando al mercato della prossima stagione: una delle più attive nella prossima sessione di acquisti e cessioni sarà sicuramente l’Inter, che potrà finalmente contare sulla fine del fair-play finanziario e su una potenza economica, quella dei suoi nuovi proprietari, potenzialmente in grado di ribaltare quelle che sono le gerarchie attuali del calcio italiano, con Napoli e Roma decisamente avanti rispetto alla squadra meneghina e la Juventus su un altro pianeta.

E questa rinascita interista sarà palesata non soltanto dalle operazioni di mercato riguardanti i cosiddetti top-player, italiani o stranieri, ma anche dal fatto che l’Inter sarà di nuovo protagonista anche nel calciomercato dei giovani di prospettiva.

Un assaggio di quello che la società milanese sarà capace di fare con la fine del fair play finanziario e con le risorse economiche messe a disposizione da Suning, lo si è già avuto con l’acquisto di Gagliardini, uno dei centrocampisti più promettenti del panorama italiano e che si è già inserito alla perfezione nella mediana interista. La società però guarda anche alla Serie B, fucina di giovani talenti ed è decisa a dare battaglia per garantirsi i migliori prospetti.

L’Inter è a caccia di un difensore centrale

Una delle priorità per la rinnovata dirigenza dell’Inter è senza dubbio un difensore centrale. Le direttrici attraverso cui gli uomini mercato della società si stanno muovendo sono essenzialmente due, una per il presente e una per il futuro.

Il presente risponde al nome di Manolas, difensore greco della Roma su cui mezza Europa ha messo gli occhi e che è dato in uscita dal club giallorosso già da qualche mese. Il giocatore infatti ha richiesto un adeguamento contrattuale che attualmente la Roma non è in grado di garantire ed ecco che allora l’Inter potrebbe, mettendo 40 milioni di euro sul piatto, risultare la favorita per l’acquisto del forte centrale greco.

Tuttavia, se Manolas potrebbe presto divenire il presente e il futuro prossimo della difesa interista, la società si sta preoccupando anche per quelli che saranno i prossimi 8/10 anni ed è per questo che gli osservatori di mercato stanno vagliando attentamente diversi giovani che si sono messi in luce nel corso della Serie B di quest’anno.

I nomi sull’agenda interista

Nelle ultime settimane gli uomini di mercato dell’Inter sono stati visti allo stadio in occasione delle partite che hanno visto coinvolti tre giovani difensori centrali che hanno in comune due cose: l’essere tutti nati dopo il 1994 e il fatto di essere italiani. Questa è la conferma di come la società neroazzurra voglia costruire una squadra giovane e per la maggior parte italiana.

I nomi che l’Inter sta seguendo sono quelli di Marco Varnier, un classe 1998 che è stato uno degli artefici della prima grande parte di stagione del Cittadella in Serie B, quello di Dario Del Fabro, classe 1995 che sotto la guida di Gattuso ha fatto grandi progressi e che probabilmente il Cagliari riporterà in Sardegna alla fine del prestito al Pisa, e quello del classe 1996 Kevin Bonifazi.

Quest’ultimo è di proprietà del Torino di Cairo ed è il più in vista dei tre, considerando che gioca nella Spal, squadra ad un passo dal salto dalla Serie B alla A. Questi tre giovani giocatori che stanno facendo molto bene in Serie B sono quindi, al momento, i candidati per una maglia nell’Inter del futuro, la quale vuole costruire una squadra capace di rimanere ai massimi livelli per tanti anni.

Fonte: Sky Serie B

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *