Ruote, bici e tandem. Quali scegliere per la propria bicicletta

Spesso, quando si parla di ruote bici, si fa riferimento ad un elemento che passa in secondo piano rispetto ad altri elementi, come cambio oppure freni ed altre componenti. Ebbene, le ruote sono una tipologia di oggetto che permette di utilizzare la bicicletta: per questo motivo esse devono essere selezionate con grande attenzione, in maniera tale che si possano evitare errori di ogni tipo.

La passeggiata classica. 

Per ogni tipo d’utilizzo della bicicletta vi è un tipo di ruote che si adattano in maniera perfetta a chi intende acquistarle.

Questa regola vale per alcune categorie di persone, mentre per quella che vede protagoniste le persone che usano in maniera saltuaria la propria bici, tale regola potrebbe venire a mancare.

Esse infatti non cercano un particolare tipo di ruote, quindi ogni categoria potrebbe essere adatta a loro, visto che la bicicletta viene adoperata in nel tempo libero, senza un reale scopo agonistico.

Generalmente, per questa categoria di persone, le ruote standard, che sono anche quelle commerciali ed a basso prezzo, sono ideali, visto che hanno una durata media e non hanno particolari caratteristiche determinanti.

Le ruote standard possono essere ottime anche per i tandem. 

Le ruote per chi effettua molte salite. 

I gran-fondisti, così come vengono chiamati coloro che decidono di affrontare delle lunghe salite per potenziare resistenza e forza nelle gambe, devono optare per un tipo di ruote che hanno un profilo basso.

Tale caratteristica permette, a chi utilizza la bici in questi percorsi, di poter evitare che la bicicletta diventi troppo pesante durante la fase della pedalata.

Si tratta di ruote leggere ma allo stesso tempo resistenti e che permettono di poter imprimere una maggiore forza sui pedali: inoltre il coperto e la camera d’aria sono resistenti e difficilmente subiranno dei danni. 

Le ruote per i lunghi percorsi. 

Chi deve affrontare gare particolari, oppure lunghi percorsi che superano la lunghezza di trenta chilometri, deve poter fare affidamento su una ruota che risulti essere stabile ed allo stesso tempo in grado di far sfogare la potenza delle gambe di chi utilizza la suddetta bici.

In questo caso, è bene optare per un modello di ruota che sia rigida ed abbia un profilo alto: grazie a queste caratteristiche, la persona che pedala potrà scaricare la potenza ed aumentare costantemente la velocità del suo mezzo.

ruote per bici

Inoltre, queste ruote sono molto stabili anche ad alta velocità, ed eviterà che la bici possa scivolare o barcollare anche quando si raggiungono determinate velocità. 

Oltre al tipo d’utilizzo della bicicletta, bisogna sottolineare che, per quanto riguarda l’acquisto delle ruote per la propria bicicletta, bisogna prendere in considerazione anche diverse componenti, che permettono di identificare la migliore ruota per le proprie esigenze. 

La camera d’aria. 

Una componente della ruota è la camera d’aria: essa deve essere semplice da gonfiare e inserire nella ruota, nonché in grado di poter evitare di rovinarsi dopo pochissime pedalate.

Un buon modello di camera d’aria è quello col liquido al suo interno: esso, non appena la camera d’aria viene bucata, creerà una sorta di tampone, il quale eviterà alla ruota di potersi sgonfiare.

Chi utilizzerà le ruote con queste camere d’aria non si accorgerà nemmeno di aver bucato, visto che tale processo di ricostituzione della camera d’aria è immediato. 

Il copertone. 

Liscio oppure sagomato? Per coloro che devono affrontare un percorso cittadino e semplice, il copertone liscio è l’ideale, mentre per strade non asfaltate, come quelle di campagna, il copertone sagomato sarà ideale, visto che esso sarà in grado di affrontare ogni tipo di insidia presente sul terreno.

Da sottolineare comunque come, indipendentemente dalla scelta sul liscio o sagomato, il copertone deve essere resistente e proteggere la camera d’aria, evitando che questa possa entrare a contatto con oggetti appuntiti, come vetro, chiodi o altre tipologie, che potrebbero bucarla. 

I raggi. 

Essi devono essere resistenti e devono permettere, a chi utilizza la bicicletta, di non subire delle turbolenze durante la pedalata.

I raggi, per una buona ruota di qualsiasi tipologia, devono essere almeno venti e devono possedere un corpo suddiviso in una parte grossa ed una fine.

Solo i raggi di questo tipo garantiscono, al cliente, l’acquisto della miglior ruota possibile per ogni evenienza.

Da notare ovviamente che, ogni raggio, deve essere accompagnato dai nipple, i quali non devono essere assenti: altri non sono che quella parte che tiene ancorati i raggi al cerchione della ruota. 

Per quanto riguarda i cerchioni, essi devono essere possibilmente in carbonio ed alluminio, che offre la possibilità di poter salire su un veicolo stabile ed in grado di fornire ottime prestazioni durante la pedalata. 

Questi sono tutti gli elementi che devono essere presi in considerazione quando si deve scegliere una ruota per bicicletta.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *