La tecnologia della fibra ottica al servizio dell’innovazione

Cos’è la tecnologia della fibra ottica e cos’ha di tanto innovativo?

I cavi utilizzati nell’ambito dello sviluppo della tecnologia della fibra ottica altro non sono che un fascio di filamenti realizzati in fibra di vetro (silice) o mediante alcuni speciali polimeri plastici. Tali filamenti hanno lo spessore di un capello umano e vengono avviluppati da una guaina protettiva in gomma.

I cavi in fibra si distinguono dai comuni cavi in rame, detti anche doppini, per la maggior capacità di trasporto dei dati in unità temporali limitate. Inoltre, la tecnologia della fibra ottica, per la natura dei materiali che la compongono, non risulta essere soggetta ai frequenti disturbi elettrici e alle condizioni atmosferiche estreme che invece possono intaccare la resa delle altre reti dedicate alla connessione internet.

I cavi in fibra, infatti, non risentono allo stesso modo degli sbalzi di temperatura e pertanto conoscono un degrado più lento rispetto a quelli in rame. Queste peculiarità fanno della fibra ottica un ritrovato performante e duraturo, sia in termini di rapidità trasmissiva che per i rari guasti che possono manifestarsi. Da ciò dipendono anche un rischio minore di disservizi a carico dell’utenza e costi di manutenzione più contenuti.

Il transito del segnale all’interno dei cavi in fibra ottica

Ogni filamento presente all’interno dei cavi in fibra ottica è composto da due sezioni concentriche, di cui una più interna e trasparente (il core) ed una esterna opaca e riflettente (il cladding). L’impulso luminoso che viaggia all’interno dei filamenti viene intrappolato e reso molto rapido dal riflesso innescato dalle pareti interne a specchio. La tecnologia della fibra ottica si basa sulla rifrazione del segnale luminoso che rimbalza in quello che ha tutte le caratteristiche di uno specchio tubolare.cavi in fibra ottica

In tal modo, ogni fotone viaggia a grandissima velocità, senza correre il rischio di essere disturbato da alcuna interferenza proveniente dall’esterno e senza la possibilità di disperdersi al di fuori del cavo. A protezione della fibra vi è una guaina protettiva che gli addetti ai lavori chiamano jacket, utile a rendere più resistenti i cavi dalla corrosione e dagli stress fisici, inevitabili per una rete che corre nel sottosuolo.

Grazie a queste caratteristiche, le tecnologia della fibra ottica è in grado di contare su performance migliori di quelle che può offrire il cavo in rame. Una connessione in fibra ottica non conosce il degrado progressivo del segnale e sfrutta una banda di frequenze più elevata, capace di spingere dati ed informazioni a velocità sostenute e teoricamente vicine alla soglia di un Giga per secondo.

I vantaggi della fibra ottica

Per non incappare nelle solite interruzioni tipiche dei film in streaming o dei video di YouTube che tardano a caricare, o per non dover fare i conti con i video di qualità scadente e con l’audio metallico dei programmi di videocomunicazione quali Skype, la soluzione migliore è ricorrere alla tecnologia della fibra ottica, l’unica davvero in grado di offrire un’esperienza di navigazione confortevole, fluida e priva di interruzioni.

Ad oggi, sono sempre di più gli operatori che si stanno muovendo in direzione della fibra ottica (Vodafone, Wind, Telecom, Fastweb), che in pochi anni dovrebbe surclassare per diffusione l’ADSL.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *