GT Tire difende le performance del GT Radial SportActive

Il nuovo pneumatico Radial SportActive prodotto dall’azienda cinese GT Tire si è posizionato terzultimo nel test di Auto Zeitung e GTÜ (Gesellschaft für Technische Überwachung, ente di supervisione tecnica tedesco) su 14 pneumatici estivi di dimensione 225/45 R17 montati su una BMW Serie 1. Il punteggio complessivo ottenuto è dovuto alle prestazioni poco soddisfacenti dello pneumatico su bagnato.

Lo pneumatico SportActive ha totalizzato soltanto 172 punti, mentre il Continental Sport Contact 5, primo nella graduatoria finale, ha totalizzato ben 264 punti. Se è vero che le performance degli altri due pneumatici cinesi sono state inferiori a quelle dello SportActive visto che il LingLong Green Max è arrivato penultimo (con 170 punti) e il Westlake Sport SA37 è arrivato ultimo (con 159 punti), l’esigua differenza di punteggio tra lo SportActive e gli altri due pneumatici cinesi non giustifica la grande differenza di costo (circa 100 euro) tra lo SportActive (315 euro), il Linglong Greenmax (220 euro, a partire da 53,30 € nelle dimensioni 205/55 R16 www.gomme-auto.it ) e il Westlake Sport SA37 (215 euro).

L’azienda cinese si è dichiarata insoddisfatta dei risultati del test in cui, secondo la GT Tire, è stata attribuita eccessiva importanza alle performance su bagnato rispetto alle altre prestazioni che dovrebbero pesare maggiormente nel giudizio complessivo.

A difesa delle prestazioni dello SportActive si può dire che in qualche modo doveva affrontare un confronto impari poiché nell’etichetta europea ha il valore B nell’aderenza su bagnato, mentre gli altri pneumatici testati (ad esclusione di quelli cinesi) hanno A. Nonostante ciò, mostra buoni risultati nelle performance di aquaplaning e handling su bagnato, ed è uno dei tre pneumatici ad avere ottenuto la migliore resistenza al rotolamento con C. Perciò, se si prendono in considerazione tutte le caratteristiche e non ci si focalizza esclusivamente sulla frenata su fondo bagnato, lo pneumatico ha buone prestazioni.

L’azienda GT rivendica il valore dello SportActive, risultato di anni di ricerca con l’obiettivo di creare un prodotto adatto al mercato target con buone prestazioni su bagnato e asciutto, bassa resistenza al rotolamento e buona resa chilometrica.

pneumatici radial sport active

Lo sviluppo del prodotto è avvenuto in Europa, ad Hannover, in Germania. L’innovazione riguarda la progettazione di una mescola che garantisca una migliore aderenza e assicuri una maggiore durata dello pneumatico. I tecnici hanno lavorato molto anche sulla struttura del battistrada disegnando le scanalature e i blocchi in modo da ridurre la distanza di frenata su asciutto e bagnato, e diminuire il fenomeno dell’aquaplaning.

Le prestazioni dello SportActive, ribadisce l’azienda, non possono essere messe in dubbio in quanto lo pneumatico è stato testato dall’ente indipendente DEKRA.

Nel comunicato, la GT Tire fa riferimento anche a un altro pneumatico, il Radial Champiro VP1 arrivato in ultima posizione nel test dell’ADAC, ribadendo la propria disponibilità a sottoporre i propri pneumatici a test di riviste specializzate aventi per obiettivo di fornire ai consumatori informazioni imparziali e obiettive sui prodotti testati, ma sottolineando anche l’intenzione dell’azienda di controllare i risultati dei test e di effettuare tutte le attività necessarie per dimostrare il valore delle prestazioni dei propri pneumatici.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *