Dati raid 5: cosa sono e come recuperarli

Ai tempi della loro nascita i dati raid consentivano un notevole risparmio di costi e di componenti, poiché si era finalmente riusciti nell’impresa di realizzare una maggiore capacità.

In pratica, i Raid non sono altro che una serie di dischi indipendenti che forniscono diversi vantaggi e elevati livelli di performance.

Ovviamente vantaggi e svantaggi variano a seconda del tipo di Raid che viene utilizzato.

 

Cosa significa Raid 5

 

La parola Raid in realtà è un acronimo inglese che significa letteralmente Redundant Array of Independent Disks.

Un raid come già detto è un insieme di dischi accomunati da un collegamento a un controller raid, da cui vengono distribuiti uniformemente tutti i dati in blocchi e intercalandoli con la ridondanza.

Il più diffuso Raid è il Raid 5.

 

Come funzionano i raid 5

 

specialisti recupero dati nas raid 5Prendendo ad esempio un Raid 5, si può spiegare la sua funzione con la distribuzione e la memorizzazione della parola “MITO”: la lettera M di questa parola finirà sul disco 1, la lettera I sul disco 2, la lettera T sul disco 3 mentre sul disco 4 verrà memorizzata la cosiddetta parità, un blocco creato attraverso un processo di logica digitale esclusiva.

La I verrà memorizzata poi su uno dei quattro dischi, spostando così un blocco in avanti la sequenza.

 

Dati con memorizzazione a distribuzione

 

La parità che era stata posizionata sul disco 4 nel primo giro verrà poi ruotata su dischi diversi nei giri successivi seguendo una metodica sistematica.

E’ proprio grazie a questo complesso processo di distribuzione che il Raid 5 permette un’affidabilità assoluta anche nel caso di imprevisti come guasti a un hard-disk, blackout generali ed altri inconvenienti.

 

Come vengono recuperati i dati raid 5

 

Nel caso di perdita di dati dovuta a cause terze o a errori umani la memorizzazione dei dati non viene messa in discussione: se ci fosse un disco rotto potrà essere rimpiazzato con uno nuovo e, se l’operazione verrà fatta in tempo, potrà avere subito all’interno gli stessi dati memorizzati in precedenza.

 

Cose da fare e da evitare ed eventuali interventi tecnici

 

Per il recupero di dati Raid 5 occorre l’intervento di tecnici specializzati e, a meno che non si abbia dalla propria parte un’esperienza in questo genere di recuperi, l’attività fai-da-te deve essere evitata in qualsiasi modo.

Nel caso di recupero di dati da dischi assemblati in Raid, si può essere costretti in alcune situazioni ad intervenire sull’alberatura originale o modificando il file system nel caso di danneggiamento dello stesso.

Tra gli interventi prettamente tecnici che possono venire effettuati su assemblaggi di dischi in modalità Raid 5, possono essere necessari interventi di recupero di dati su unità singole o multiple danneggiate, da eseguire a distanza tramite una connessione remota oppure, nei casi più gravi. con l’intervento fisico in loco di tecnici specializzati in questo genere di operazioni.

Spesso il recupero da connessione remota viene eseguito da un’apposita white room, con standard elevati di sicurezza e con i dati che vengono trasferiti su dischi cifrati.

 

Le immagini presenti in questo articolo sono state prese dal sito Recuperodati.it

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *