Curriculum in inglese per lavorare negli U.S.A.

Pieno di insidie e con tempi lunghissimi l’iter per avviare una nuova vita negli Stati Uniti. Gli states sono infatti uno dei paesi in cui risulta più difficile emigrare e poter vivere dignitosamente. Le difficoltà comunque non fermano il sogno di molti italiani ed europei. Per loro, dunque, alcune informazioni sulle prime cose da fare e sul mondo del lavoro, negli States, in generale.

La traduzione del curriculum in inglese rappresenta certamente il primo passo per ottenere un lavoro negli States. E’ bene ricordare, inoltre, che alcune regole di redazione del curriculum che in Italia sembrerebbero ovvie non lo sono affatto per la presentazione dei C.V. in America.

Per il mercato Usa, ad esempio, il CV va accompagnato da una lettera di presentazione ufficiale in cui il candidato presenta al lettore le proprie abilità e come, a suo parere, la candidatura possa essere affine con gli obiettivi e la natura dell’azienda valutatrice. Altra differenza rispetto alla standardizzazione europea riguarda l’assenza di informazioni sulla data di nascita e l’assenza di foto tessera. Questa scelta è legata ad una politica di tutela aziendale che evita, in questo modo, querele di natura discriminatoria per la valutazione superficiale di un C.V. tramite info quali data di nascita e foto ma esclusiva sarà la considerazione delle proprie esperienze professionali.

cv inglese u.s.a.

Un’informazione, invece, da inserire nel C.V, è quella riguardante il possesso da parte del candidato di un visto, di un permesso di lavoro negli Usa o la cittadinanza. Negli stati uniti le leggi, in materia di assunzione cittadini non americani, sono molto rigide, soprattutto se i candidati non abbiano già permessi di lavoro, residenza o cittadinanza americana.

Un’altra regola o meglio un consiglio che vale quasi a livello globale è quello di limitare il proprio curriculum a un massimo di tre pagine. Infatti, tanti sono gli studi a favore di questa tesi e nel limite delle tre pagine ci sono tute le info indispensabili, non si rischia di inserire info superflue e soprattutto di essere motivo di scarto a priori, da parte di chi valuta.

Seguite questi semplici ma importanti consigli per preparare un Curriculum in inglese per lavorare negli U.S.A. e indubbiamente non ve ne pentirete. Ricordatevi che il Curriculum vitae (CV) è il vostro biglietto da visita.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *