Impianti dentali in ceramica cosa sono

Può succedere, indipendentemente dall’età del paziente, che sia necessario sostituire i denti mancanti. Per farlo, si effettuano interventi di implantologia. Tale attività prevede l’inserimento di una protesi, fissata alla mandibola e all’osso della mascella.

Quanti sono i denti che si possono sostituire

E’ possibile sostituire un solo dente oppure più denti. In quest’ultimo caso, si parla di corone appoggiate ad impianti multipli. Addirittura l’implantologia permette di sostituire tutti i denti, attraverso un ponte fisso, su altrettanti impianti. Lo scopo è quello di garantire sempre risultati duraturi nel tempo.

Perché scegliere gli impianti dentali in ceramica

Gli impianti dentali in ceramica apportano una serie di vantaggi, rispetto a quelli in cui si utilizza il titanio. Innanzitutto, gli impianti in ceramica si rivelano maggiormente tollerabili a livello biologico, essi hanno quindi una maggiore biocompatibilità. Ciò si verifica perché gli impianti dentali in ceramica sono realizzati in biossido di zirconio e sono anche di colore bianco, quindi risultano più simili al colore naturale dei denti. Inoltre, gli impianti in ceramica hanno una stabilità che raggiunge i 10 anni almeno.

Caratteristiche del trattamento

Il trattamento per impiantare una protesi non è doloroso e, qualora non sia presente abbastanza osso, è possibile ricostruirlo attraverso tecniche rigenerative. Prima dell’intervento, occorre effettuare una analisi della bocca. Dopo l’intervento, il paziente potrà prendersi cura della propria bocca come vi fossero tutti denti naturali. L’operazione può essere effettuata senza alcun limite legato all’età del paziente. Per avere un’analisi della propria situazione e capire il tipo di intervento da effettuare, è possibili rivolgersi a dentista maglie.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *