Il comportamento materno

Il rapporto madri-figli è uno dei rapporti più complessi che si possano trovare nel corso della vita. Bisogna dividere l’argomento in rapporto madre-figlie e rapporto madre-figli (maschi). Il rapporto che una madre ha con la propria figlia è un legame molto particolare poichè la bambina fin da piccola prenderà come modello colei che l’ha generata.

Una madre nei confronti della figlia dovrebbe essere innanzitutto sempre disponibile, molti credono che la propria madre sia un supereroe e in parte è così, poichè fanno l’impossibile per i propri figli, ma sono umani ed essendolo anche loro sbagliano. Infatti anche loro a volte rispondono male o non sono disponibili per motivi ad esempio di lavoro, una madre non dovrebbe essere disponibile solo in casi di forza maggiore.

Una figlia ha bisogno di essere seguita passo passo in ogni sua età perchè dovrà essere la madre a istruirla sulla vita. Uno degli argomenti più imbarazzanti potrà essere il sesso e in quel caso la madre dovrà dare le proprie opinioni sui vari contraccettivi come il profilattico, sulle varie pillole, come la pillola contraccettiva d’emergenza zoely, lasciando però la figlia libera di scegliere, poichè la madre deve fornire gli strumenti per lasciare alla figlia una libera scelta. Il rapporto di una madre con il proprio figlio è leggermente diverso poichè una madre ha una maggiore conflittualità con il figlio maschio date diverse concezioni del mondo.

la pillola contraccettiva

Dopo l’anno di vita il ragazzo deve avere la possibilità di diventare autonomo piano piano con gradualità, ad esempio non lasciandolo dormire nel lettone. Fargli praticare uno sport di squadra è importante per riuscire a gestire il rapporto con altri compagni. La madre a volte deve però mettersi da parte e deve sapere quando e quanto per lasciarlo insieme al padre perchè un modello maschile lo aiuterà nella crescita della propria sicurezza.

Deve saper non preoccuparsi, la madre non deve preoccuparsi se il proprio bambino sembra in ritardo rispetto alle sue coetanee femminili perchè le ragazze sviluppano sempre prima la maturità e quindi sono sempre un passo avanti ai bambini che invece cercano sempre di giocare. Molti bambini maschi soffrono il non avere fratelli e nel caso la madre soffra di menopausa precoce o di altri disturbi deve colmare questo vuoto per non far soffrire il figlio. Bisogna educare il figlio ai sentimenti perchè differentemente dalle bambine i bambini sono più restii ad esprimere le proprie emozioni.

Quando sarà il momento però la madre deve saperlo lasciare andare. Amare un figlio significa anche lasciarlo volare via dal nido quando è il momento.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *