Come riconoscere la eiaculazione precoce e aiutare il proprio partner a risolvere il problema

Quando parliamo di eiaculazione precoce si tocca sempre un argomento molto delicato, che causa frustrazione e disagio nei soggetti che ne sono vittime. Si definisce eiaculazione precoce la fuoriuscita di sperma “precoce”, ovvero in un tempo che può andare da prima della penetrazione a dopo poche spinte coitali (all’incirca dalle 5 alle 10). Ma come facciamo a capire se il nostro partner soffre di eiaculazione precoce?

I fattori da esaminare di solito sono tre. Parliamo, dunque, di eiaculazione precoce quando:

  • La eiaculazione avviene durante i preliminari, o comunque prima della penetrazione, o in un breve lasso di tempo che intercorre tra l’inserimento del pene nella vagina e l’orgasmo maschile.
  • Il soggetto manifesta mancanza di percezione d’autocontrollo sulla propria eiaculazione
  • Il soggetto dà vita ad atteggiamenti di frustrazione, negatività e a tentativi di allontanamento della partner.

Abbiamo dunque fornito i tre principi cardine attraverso i quali possiamo capire se siamo davanti ad un caso di eiaculazione precoce o no. Ma come possiamo trovare un rimedio al problema? Bisogna rassegnarsi al persistere di questa problematica?

eiaculazione maschile precoce

Assolutamente no. Se riteniamo sia il caso, possiamo rivolgerci a prodotti specializzati nella risoluzione del problema, come quelli offerti da Wellvit. Altrimenti, se preferiamo far da noi, la prima cosa da fare se il vostro partner soffre di eiaculazione precoce è armarsi di pazienza. Questo problema, infatti, non è quasi mai legato a problemi di natura fisica (fatta eccezione per alcuni casi di infiammazione, riconoscibili, però, dal manifestarsi di numerosi altri sintomi), bensì a problemi di natura psicologica o all’esperienza.

Se il vostro partner è molto giovane non dovete assolutamente preoccuparvi. L’autocontrollo, infatti, si impara con l’esperienza e con il passare del tempo e vi sarà sufficiente aspettare un po’ di tempo per riuscire ad avere il rapporto sessuale dei vostri sogni.

Se invece stiamo parlando di uomini adulti il problema è di solito insito nel vostro rapporto di coppia o nella percezione che il vostro partner ha di voi. La eiaculazione precoce, infatti, è spesso causata da sentimenti di inferiorità da parte del partner. In questo caso il vostro lui potrebbe non sentirsi all’altezza, o semplicemente avere la così detta “ansia da prestazione”.

Non disperate, però, perché questo problema è facilmente risolvibile. Il nostro consiglio è di far capire al vostro uomo che sapete che è solo un problema temporaneo, che lo capite e che non lo considerate inferiore ad altri uomini solo perché ha questo problema. Grazie a questa strategia sicuramente avrete più risultati che facendogli pesare la cosa.

In questo secondo modo, infatti, non fareste altro che alimentare la sua frustrazione, alimentando le sue paure e con esse il problema che continuerebbe ad esistere e, anzi, a crescere. Seguendo, invece, la prima strategia, vedrete che con il passare del tempo troverete insieme una soluzione.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *