3 metodi efficaci per combattere l’ulcera

Soffri di continuo mal di stomaco? Hai bruciori che ti svegliano la notte ed hai continui attacchi di fame? Generalmente questi sintomi sono i primi attraverso cui l’ulcera si presenta. In questo articolo potrai conoscere alcuni accorgimenti per combattere l’ulcera allo stomaco attraverso metodi corretti e molto efficaci.

L’ulcera peptica è una malattia piuttosto diffusa e parecchio dolorosa che può colpire le aree dell’esofago, del duodeno e dello stomaco. Vi sono vari motivi per cui questa patologia può crearsi. A partire da diete non corrette (con cibi fin troppo piccanti ed elaborati) fino allo stress quotidiano e ad uno stile di vita disordinato. Tuttavia la causa principale dell’ulcera è l’infezione allo stomaco del batterio Helicobacter pylori. La prima parte del nome (Helico) deriva dalla sua forma ad elica, mentre pylori si riferisce alla parte finale dello stomaco, sede preferita dal batterio, il quale colonizza il rivestimento interno di quest’organo, con una possibile futura infezione.

Coloro che sono affetti da questa malattia possono avere vari disturbi, oltre al bruciore di stomaco. Tra questi spesso si presentano dolori addominali, nausea e vomito. A causa di questi sintomi il soggetto affetto da ulcera dimagrisce molto, per paura di soffrire e di aver ulteriore dolore.

Per capire se si è affetti da questa patologia è necessario che il medico di base ti prescriva degli esami, tra i quali possono esserci i seguenti: radiografia dell’apparato gastrointestinale superiore; esami del sangue, delle feci e breath test; endoscopia, un esame un po’ più invasivo rispetto agli altri, ma semplice e quasi indolore.

  1. Cambia Dieta

Innanzitutto è da sottolineare che non sempre i cibi piccanti sono la causa dell’ulcera allo stomaco. Vi sono soggetti, infatti, ben predisposti all’ ingestione di alimenti pepati, speziati e ben saporiti. Mentre ve ne sono altri che, anche mangiando dolci o olive, presentano i sintomi di questa patologia.

Cerca, quindi, di capire quali sono gli alimenti che ti provocano questi dolori e sfata alcune leggende metropolitane intorno a questo problema.

Sicuramente, una dieta corretta, ricca di fibre, aiuta a proteggerti contro l’ulcera: legumi, verdure, cereali e frutta contengono sostanze che proteggono il rivestimento dello stomaco.

Alcuni alimenti specifici da prediligere, quando si presentano i fastidiosi sintomi dell’ulcera, sono i seguenti:

  • Banane. Neutralizzano l’acidità dello stomaco e riducono l’infiammazione. Se non ami molto questa frutta, puoi assumerla sotto forma di frullato.
  • Latte freddo. Un ottimo sollievo contro i bruciori dell’ulcera, in particolare se bevuto senza zucchero.
  • Succo di spinaci e carota oppure il succo di cavolo, sono bevande davvero efficaci, che alleviano il dolore in pochi istanti.

2) Cambia stile di vita

Il fumo è tra le prime cause di sviluppo di ulcere e, nel caso di patologie già sviluppate, rende ancora più difficile il processo di guarigione. La stessa cosa vale per le sigarette elettroniche ed altre forme di consumo del tabacco: cerca di smettere completamente di fumare. O, almeno, provaci. Nelle farmacie puoi trovare integratori o cerotti di nicotina che rappresentano validi aiuti contro la dipendenza da fumo e, quindi, mezzi efficaci che, indirettamente, guariranno la tua ulcera.

Come il fumo, anche l’alcol rappresenta una sostanza che potrebbe peggiorare i tuoi disturbi. A differenza del fumo, non è detto che tu debba completamente smettere di bere alcol. Un bicchiere di vino ogni tanto non rappresenta sicuramente un problema. Ma cerca, finché l’ulcera non sarà scomparsa, di evitarne al minimo l’assunzione.

Anche il caffè va evitato. Preferisci piuttosto il caffè d’orzo. In alternativa, a colazione, puoi bere centrifugati, frullati e succhi, preferibilmente fatti in casa.

Il dolore finalmente ti è passato? Evita di festeggiare con una bottiglia di spumante e cinque chupiti al party in discoteca del prossimo weekend. Potrebbero farti tornare, in tempo zero, questo fastidioso problema.

3) Non assumere farmaci antinfiammatori o l’aspirina

I cosiddetti FANS possono peggiorare ulteriormente i sintomi dell’ulcera. Il tuo medico potrebbe prescriverti piuttosto ranitidina fiale: la capacità di ridurre l’acidità fa sì che la ranitidina esplichi un’importante protezione sulla mucosa gastrica, a differenza dei FANS che causano effetti irritanti e molto lesivi.

A questo punto tocca a te scegliere la cura migliore. Una totale guarigione dipenderà, in gran parte, dalle tue abitudini e dal tuo approccio alla vita.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *