Infedeltà coniugale: come scoprire un tradimento e a chi chiedere aiuto

Il tradimento è la ragione principale per cui sempre più persone si rivolgono ad un investigatore privato o, meglio ancora, ad un’agenzia investigativa, per poter contare su un intero team che lavori alla risoluzione del caso nel minor tempo possibile. Naturalmente esistono diversi segnali di infedeltà coniugale che chiunque può provare a cogliere. Bisogna però ricordare che non è mai consigliabile cercare di indagare da soli, magari pedinando il coniuge infedele o leggendo i suoi messaggi privati, perché la legge sulla privacy è molto rigida e il sospetto di tradimento non giustifica il mancato rispetto di alcune di queste norme. C’è da considerare poi che non tutti i sospetti sono sempre fondati e, nel caso in cui il partner non avesse nulla da nascondere, potrebbero scoppiare litigi altrimenti evitabili.

Sospetto tradimento: i segnali da cogliere

Accertarsi della plausibilità di un’infedeltà coniugale è solo il primo passo per dimostrare che i propri sospetti sono fondati e che ci sono tutte le condizioni per richiedere l’intervento di investigatori privati, visto che queste figure possono accettare i casi e avviare le indagini solo in determinate situazioni.

Le indicazioni su come scoprire un tradimento non prevedono pratiche illegali, si tratta solo di leggere tra le righe e individuare dei cambiamenti nelle abitudini del partner e del suo modo di porsi. Naturalmente gli infedeli, se sono furbi, cercano di non modificare troppo i propri comportamenti e di non destare sospetti; a volte usano canali di comunicazione segreti, come nuove email o numeri di cellulari diversi. Quando si inizia a sospettare qualcosa, l’importante è non esternare i propri dubbi, perché il partner potrebbe sentirsi minacciato e stare ancora più attento a non lanciare segnali o lasciare tracce del proprio tradimento.

Il primo effetto dell’infedeltà coniugale è il calo del desiderio sessuale. Soprattutto le donne tendono a ridurre la qualità e la frequenza del sesso, mostrano meno interesse e hanno una minore fantasia sessuale. Spesso il cambiamento è accompagnato da una variazione del look abbastanza improvvisa; da un giorno all’altro il partner inizia ad acquistare vestiti eleganti o provocanti e comincia a curare il proprio corpo con una dieta, andando in palestra o ricorrendo addirittura alla chirurgia estetica. Ogni scusa diventa buona per assentarsi e allontanarsi da casa: il lavoro, le trasferte, le rimpatriate o le gite fuori porta con gli amici.

In alcuni casi il coniuge potrebbe essere inspiegabilmente felice, se la relazione extraconiugale sta andando bene, oppure particolarmente triste, se c’è stato un litigio con l’amante o se stanno emergendo i primi sensi di colpa. Infine spesso il traditore interrompe le proprie lamentele, dal momento che ha finalmente trovato quello che cercava da tempo o ha modo di sfogare la propria frustrazione in un’altra relazione.

Come scoprire un tradimento tramite l’investigatore privato

Rivolgersi ad un investigatore privato o ad un’agenzia investigativa quando si sospetta un tradimento è il primo passo per fare chiarezza sulla situazione, magari anche solo chiedendo il consiglio di uno specialista. Esporre i fatti ad un esperto del settore permette di avere il parere oggettivo e disinteressato di qualcuno che ha le competenze necessarie per capire se si tratta di sospetti infondati o se è effettivamente plausibile un’infedeltà coniugale.

Se il detective privato accetta il caso, può contare su dispositivi all’avanguardia e tecniche di investigazione raffinate, che ovviamente il partner tradito non sarebbe in grado di utilizzare da solo. Un tempo le indagini richiedevano lunghi appostamenti e l’investigatore doveva parlare o interrogare tutti i conoscenti e le persone incontrate dal traditore, per cercare di scoprire qualcosa in più sulle sue abitudini. Oggi esistono tanti modi per rintracciare una persona e capire cosa sta facendo: montando un semplice GPS si può pedinare chiunque, magari stando comodamente seduti alla propria scrivania e portando avanti un altro lavoro. Di conseguenza le indagini sono diventate più semplici e veloci.

Investigazioni private per infedeltà coniugali: rischi e risultati

Un investigatore sa bene come scoprire un tradimento senza suscitare sospetti nel traditore e soprattutto conosce tutte le leggi che non può infrangere, quindi non si corre il rischio di passare, dalla parte della ragione, a quella del torto. C’è da dire che, nel momento in cui ottengono l’abilitazione alla pratica del proprio mestiere, i detective possono anche sfruttare delle agevolazioni e dei permessi speciali, per utilizzare strumentazioni e metodi altrimenti vietati. La procedura investigativa prevede uno studio attento del caso e, se ci si rivolge ad un’agenzia di investigazioni, c’è la possibilità di programmare un intervento congiunto di più membri del team per raggiungere al meglio l’obiettivo e garantire un risultato finale più soddisfacente.

Il compito principale del detective privato è quello di procurare ai clienti delle prove certe e documentate dei comportamenti fedifraghi del partner, in vista di un’azione legale e soprattutto per l’ottenimento di un assegno di mantenimento. Alla fine del proprio lavoro l’investigatore rilascia una relazione dettagliata in cui si dimostra che l’articolo 143 del Codice Civile sui reciproci Diritti e Doveri dei coniugi non è stato rispettato. Nel documento si identifica la persona coinvolta nell’infedeltà coniugale e si provano, nei limiti consentiti dalla legge, i luoghi e le modalità in cui è avvenuto il tradimento. Una volta deciso di citare in giudizio il proprio coniuge, il cliente può avvalersi dell’aiuto di un investigatore privato anche per ottenere la custodia di un figlio minorenne o per determinare un assegno di mantenimento adeguato.

Investigatore privato: costi da sostenere

Stabilire con precisione il costo di un investigatore privato è piuttosto difficile, perché molto dipende dalla complessità del caso, dal numero di specialisti a cui ci si affida e dall’agenzia a cui ci si rivolge. Spesso poi anche il profilo del partner infedele potrebbe influenzare le spese, nel caso in cui si avesse a che fare con un traditore che ha più relazioni o alterna periodi di infedeltà a brevi interruzioni in cui non ha nessun rapporto fedifrago.

Quello che è certo è che le consultazioni per esporre il proprio caso ad un detective non costano nulla. Laddove si decidesse di intervenire, mediamente il servizio di un agente impiegato costa attorno ai 50 euro all’ora. Per scoprire un tradimento servono di solito circa cinque ore al giorno per qualche giorno di servizio, quindi chi vuole ridurre al massimo le indagini potrebbe riuscire a spendere intorno ai 500 o 600 euro, ma anche il costo di un’investigazione più approfondita rimane inferiore ai 1000 euro.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *