Il miglior arredamento per un attico

Sui tetti del centro cittadino abitare è un sogno, vista incantevole, skyline da favola per una vita sopra il mondo. Un po’ come in un film chi sceglie di vivere in un attico trova una soluzione abitativa differente, infatti l’appartamento è regolare (nessun tetto mansardato) ma ha sempre una ampia veranda, finestroni più luminosi e sopratutto non ha nessuno che calpesta i piedi sopra, insomma una sorta di abitazione indipendente in condominio.

Dopo aver acquistato l’attico bisogna anche ammobiliarlo ed allora le scelte possono essere differenti.

Arredare un attico con gusto

Scelte semplici, ispirandosi alle linee contemporanee proposte sulle maggiori riviste di architettura e design possono essere replicate ed adattate con semplicità (date un occhio a LoveTheSign per esempio).

Un attico regala la sensazione di libertà ed allora l’arredamento diventa importante, dedicarsi all’homedecor fa apprezzare meglio il proprio appartamento ed allora scegliere tutti i pezzi d’arredo diventerà una sorta di viaggio all’interno di sé stessi.

Amore fantasia e gusto sono la ricetta giusta per scegliere i mobili.

migliore arredamento attico

Ampie vetrate e pareti in mattonvetro regalano luce che va valorizzata con un arredamento contemporaneo bianco con toni di grigio spezzato magari da qualche pezzo nero per una incantevole living room ovviamente open space, l’angolo cottura sarà separato dal soggiorno con un bel separè in carta di riso, oppure una soluzione più facile da realizzare è l’acquisto di una cucina componibile con isola, a quel punto la zona cucina verrà separata dal soggiorno in modo semplice e naturale.

Il soggiorno dell’attico: tra luce e colori

Il soggiorno, anche detto living room, in un attico deve essere arredato in modo raffinato, in genere si può pensare a rafforzare la luce con un incantevole gioco di specchi, cosa che ben si può realizzare sia con un arredamento shabby ma anche con qualcosa di contemporaneo, poi ovviamente per chi ama il colore si può pensare a mobilio in colori pastello come indaco e viola, non mancano poi gli amanti dei particolari che puntano sull’arancione laccato, sul rosso e persino sul blu.

Un angolo etnico nell’attico

In una zona dell’open space o magari persino in veranda si può realizzare un angolo etcnico utilizzando tappeti, puf e tavolino basso, ovviamente non devono mancare incensi e candele e qualche stoffa colorata per dare un tono differente al piccolo punto relax personalizzato molto bello e gradevole per tutti.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *