Come illuminare al meglio la propria casa: lampada alogena o led?

Quando si arreda la propria casa, un aspetto fondamentale è senza dubbio l’illuminazione.

Scegliere il giusto tipo di illuminazione aiuta ad ottenere atmosfere diverse: da un ambiente più luminoso ad uno più rilassante.

Ovviamente, bisogna tener presente l’aspetto economico che non riguarda tanto l’acquisto delle varie attrezzature, piuttosto del consumo energetico che queste comportano e che vanno ad aggravare sulla bolletta della corrente elettrica.

Scegliere la giusta illuminazione per risparmiare

Per poter fare una scelta corretta bisogna conoscere bene le diverse soluzioni che il mercato offre e che non riguardano più la classica lampadina a incandescenza.

Infatti ad oggi vengono maggiormente utilizzate lampade alogene o a LED.

L’illuminazione alogena per un grande risparmio

Ne sono passati di anni da quando nelle case di ognuno di noi, esistevano solo le classiche lampadine ad incandescenza costituite da un bulbo in vetro e un filamento in tungsteno che illuminavano le stanze.

In questo la tecnologia ha fatto passi da gigante evolvendosi nelle lampade alogene: si tratta di lampadine ad incandescenza all’interno delle quali si trova un gas alogeno, di solito lo iodio.

Questo gas consente alla lampadina di essere più calda e bianca donandole una maggior potenza luminosa molto più intensa rispetto alle lampade del passato.

Una lampada alogena ha un ciclo di vita che va dalle 2000 alle 6000 ore: più luce, implica meno consumo di energia e una durata doppia.

Benefici delle lampade alogene

Uno dei principali benefici che si può trarre dall’uso di queste lampade è legato al risparmio sulla bolletta dell’elettricità: le lampade alogene riescono a trasformare in luce il 15-20% dell’energia elettrica assorbita, contro il 5-10% di quelle classiche. Il che si traduce in un minor consumo di energia elettrica con un risparmio annuale di circa il 30%.

Per quanto riguarda la capacità di illuminazione, questa è nettamente superiore rispetto a quella classica e riesce a riprodurre anche una luce più bianca.

Per coloro che vogliono sostituire le vecchie lampadine con quelle alogene non avranno nessuna difficoltà in quanto esistono dei modelli con attacco a vite e forma a bulbo, come quelle tradizionali in modo da poter essere utilizzate senza dover apportare alcuna modifica.

Svantaggi della luce alogena

C’è da dire che non è tutto oro quello che è luce, infatti vi sono alcuni svantaggi legati all’utilizzo delle lampadine alogene:

  • eccessivo surriscaldamento della lampada per il processo di produzione dei fotoni,
  • smaltimento della lampadina: questo particolare tipo di lampada non può essere gettata nel vetro, ma deve essere smaltita secondo specifiche norme.

Per quanto riguarda il problema dell’eccessivo surriscaldamento, le case produttrici hanno risolto questo inconveniente creando un ulteriore strato speciale avvolto attorno al bulbo che consente di ridurre di circa l’80% le emissioni di raggi UV.

Le lampade a LED

Ultimamente per quello che riguarda l’illuminazione della casa, si sta assistendo sempre più alla comparsa delle lampade a LED.

La luce a LED è il prodotto di uno specifico processo di rilascio dei fotoni da parte dei diodi a emissione luminosa, che riescono a riprodurre, grazie a materiali semiconduttori, un’alta quantità di fotoni senza emettere calore, come invece succede per le lampadine a incandescenza.

Numerose persone scelgono questo tipo di illuminazione in quanto comporta un significativo risparmio energetico oltre che dare la possibilità di poter liberare la propria fantasia per via delle diverse composizioni e colori delle luci a Led.

La durata di una lampadina a LED è pari a 6250 giorni senza diminuire mai la sua potenza di illuminazione.

Tuttavia, l’unico grande problema rimane il costo di una di queste lampadine anche troppo elevati rispetto a quelle alogene.

Ecco perché per illuminare al meglio la propria abitazione, senza spendere troppo, non è consigliabile installare solo lampade a LED per tutta la casa, soprattutto se bisogna rifare da capo l’impianto di illuminazione.

La scelta ottimale rimane quindi quelle delle lampade alogene che seppur hanno qualche piccolo difetto, rimangono la miglior soluzione per avere un’illuminazione vivace e durevole nel tempo.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *