Frasi di ringraziamento per gli auguri

Se da una parte il compleanno mette in difficoltà chi deve fare il regalo o semplicemente gli auguri, dall’altra non è detto che il festeggiato sia proprio a suo agio nella gestione di così tanta attenzione.

Fino a qualche tempo fa il numero di persone che raggiungeva il festeggiato nel giorno del compleanno per gli auguri era molto più limitato: solo alcuni avevano possibilità di incontrarlo e farglieli di persona, altri chiamavano al telefono, pochissimi, quelli più lontani, mandavano un biglietto di auguri per posta.

E allora era tutto molto più semplice da gestire: te la cavavi con qualche “Grazie! Sei molto gentile!”, “Eh, s’invecchia…”, “Non me l’aspettavo, ti sei ricordato? Grazie!”, “Hai visto? Ti sto per raggiungere”, “Che sorpresa! Grazie!”, “Sono sempre un passo avanti a te”, tutto detto a voce, o di persona o al telefono.

 

cambiano i tempi, cambiano le modalità di fare gli auguri

 

Oggi però il giorno del compleanno diventa davvero impegnativo per molti di noi, per quasi tutti si potrebbe dire.

Nell’epoca dei social network è sempre più difficile sfuggire all‘ondata di auguri per il compleanno.

Sul proprio profilo, quello di Facebook su tutti (ma anche gli altri non scherzano), nel giorno del proprio compleanno la bacheca viene letteralmente invasa da messaggi d’augurio in ogni modalità, sia questa una frase scritta, un’immagine, una foto, un video, una canzone in dedica.

Non solo: il giorno del compleanno sul profilo social sembra essere diventato di interesse per tutti, anche per quelle persone che conosci, certo, ma che durante il resto dell’anno a malapena si ricordano chi sei.

 

cambiano anche le risposte

 

Ecco che rispondere a tutti questi auguri di compleanno diventa un’impresa, un compito da assolvere, ma che molti vorrebbero evitare, tante sono le persone da ringraziare.

 

Come fare?

 

A parte le persone più vicine, alle quali va riconosciuto un ringraziamento sentito per l’affetto ricevuto, c’è da gestire il numero alto delle persone meno presenti nella vita di tutti i giorni di tutti noi.

Un’ottimo escamotage che sta prendendo sempre più piede su Facebook è quello di pubblicare un post di ringraziamento generale rivolto a tutti quanti abbiano speso qualche minuto per inviare un augurio.

In genere questo post sottolinea la sorpresa per aver ricevuto così tante attenzioni da così tante persone (“siete stati davvero in tanti!” è uno degli inizi più comuni) e la gratitudine per il tempo che queste hanno dedicato a scrivere il loro augurio (“grazie per aver pensato a me anche solo un minuto in questa giornata” è fra le più usate).

Ringraziamenti per auguri.Alcuni usano un’immagine, sia questa una foto del giorno del compleanno (i selfie la fanno da padroni ormai), o una trovata sul web, che possa in qualche modo avere attinenza con il compleanno stesso o, almeno, con il festeggiato e una sua particolare caratteristica: una sua passione, un suo modo di dire o di fare, un aspetto del suo carattere.

A questa poi viene aggiunto un ringraziamento anche semplice, “grazie a tutti per gli auguri!” per esempio, e il gioco è fatto.

C’è chi, invece, usa i like per apprezzare gli auguri di tutti e finisce lì: poca spesa, come dice il detto, ma non poi così tanta resa se vogliamo essere sinceri.

C’è poi una categoria di persone, fra cui anche chi scrive, che si preoccupa di personalizzare il più possibile le risposte ai messaggi di auguri.

Ecco che quindi ogni risposta ha un legame diretto con la pesona che ha fatto gli auguri o con quanto contenuto nel messaggio di auguri.

Allora nel caso di una dedica con canzone, si risponde citando una frase della canzone stessa, a testimonianza dell’apprezzamento per la scelta.

Quando l’augurio è corredato da un’immagine, si può rispondere commentando l’immagine: se il festeggiato, ad esempio, è ritratto mentre compie un’attività sportiva, si può rispondere con un “bei tempi! ora faccio fatica ad allacciarmi le scarpe!”

Oppure se nell’immagine c’è qualcosa che il festeggiato è solito apprezzare, una buona risposta potrebbe essere “Tu si che mi conosci!”.

In molte frasi di risposta non sempre deve essere necessariamente presente la parola “grazie”, commentare simpaticamente un augurio fatto in maniera simpatica è già di per sé un modo di rispondere “Grazie! Mi fa piacere vedere che hai pensato a me e che mi conosci abbastanza dedicandomi questo pensiero in particolare”.

L’ideale per rispondere nel modo giusto a tutti sarebbe quello di usare simpatia e umorismo nei casi in cui ci sia lo stesso tono nell’augurio ricevuto e almeno un certo livello di conoscenza con la persona che lo ha inviato, affetto nei confronti di chi ci è vicino, sorpresa e stupore quando l’augurio arriva inaspettato, gratitudine semplice e educata quando non si ha troppa confidenza per spingerci oltre.

Se non hai ovviamente idee, sul sito www.lefrasi.it puoi trovare qualche spunto e suggerimento utile che male non fa 😉

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *