Come gestire un bed and breakfast nel modo più giusto

Quando si gestisce un bed and breakfast, sia che si tratti di un b&b Ostuni All’ombra degli Ulivi, che una qualsiasi altra struttura, è molto importante evitare di compiere alcuni errori clamorosi che potrebbero compromettere il successo dell’intera gestione. Difatti, esistono alcune cose da tenere a mente nel momento in cui si decide di aprire un hotel o una qualsiasi altra struttura. Ma quali?
Continuate a leggere questa guida per scoprirle.

1. Bisogna delegare il più possibile

Delegare è senza dubbio il segreto perfetto per riuscire a gestire al meglio un bed and breakfast. Difatti, se pensate di riuscire a pulire le camere, gestire le prenotazioni ed il sito, occuparvi della colazione tutto da soli, sappiate che vi sbagliate di grosso! È molto importante, infatti, riuscire a circondarsi di gente fidata, che ama il proprio lavoro e che soprattutto lo svolge al meglio. Per questo vi consigliamo di contattare cameriere, receptionist, addetti al sito web e alla cucina e così via, in modo da avere uno staff preparato, ognuno addetto ad un preciso settore di riferimento e molto professionale.

2. Definite una tipologia di clientela

Quando si apre una struttura di questo tipo, definire un proprio target è molto importante per evitare di sparare nel mucchio. Se, ad esempio, il vostro bed and breakfast è sul mare, un vostro target potrebbero essere le coppie o le famiglie. Di contro, se vi trovate in una località famosa per la movida, i vostri clienti saranno sicuramente tutti giovani e con comitive. Per questa ragione, è molto importante definire in linea di massima quale potrebbe essere il cliente per la vostra struttura, in modo da focalizzarvi sui suoi bisogni ed accontentarlo al meglio delle vostre possibilità.

3. Pubblicizzate il vostro b&b

Pubblicizzare un bed and breakfast è essenziale per coinvolgere più clientela e turisti. Abbiate cura di aprire un sito web informativo e aggiornato in modo costante. Aprite un pagina Facebook o comunque associatevi a siti professionali nel mondo del turismo come Booking. Pubblicizzatevi anche usando volantini, cartelloni pubblicitari, manifesti e così via. Sponsorizzare il proprio business non è cosa da poco o da trascurare: vi servirà a far girare la voce soprattutto tra chi non conosce praticamente nulla della vostra esistenza. Insomma, un modo come un altro per attrarre più clienti e fare ancor più business.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *