Gaultheria: come prendersene cura

La Gaultheria è una pianta arbustiva,  originaria dell’ Asia, dell’America e dell’Oceania,   dalle foglie di forma ovale di un colore verde scuro, che in autunno diventano rossastre e quindi molto decorative. È possibile acquistarla nel negozi di fiori online.

Appartenente alla famiglia delle Ericacee, può essere utilizzata, grazie alla bellezza dei suoi fiori, non solo come pianta ornamentale, ma anche per produrre tè o oli, estratti dalle sue foglie, utili per dei massaggi antidolorifici. Ma non solo. Questa pianta possiede anche delle proprietà astringenti, antispasmodiche, diuretiche ed antisettiche.

Come può essere coltivata?

Per la coltivazione vanno considerati dei piccoli accorgimenti. Sebbene questa pianta viva bene in luoghi ombrosi, può anche adattarsi a vivere in giardini rocciosi .

La Gaultheria può essere coltivata sia in vaso che direttamente in terra, ma in tal caso  è consigliabile sistemare della pacciamature ai piedi delle piantine, soprattutto quando la stagione si fa troppo rigida. Se invece la coltivazione della pianta avviene in vaso occorre un concime per piante acidofile che deve essere miscelato con acqua: 15 grammi di prodotto per ogni decalitro. Il terreno ideale per i semi? Deve essere acido, preparato con una certa quantità di torba e sabbia, per la germinazione, che può avvenire in un periodo di tempo che va dalle 4 alle 10 settimane.

Come innaffiarla?

Nel periodo estivo occorre innaffiarla abbondantemente, per far si che il terreno rimanga sempre fresco. Cosa che non è necessario fare durante la stagione fredda: per questo le innaffiature possono essere ridotte e quindi effettuate sporadicamente.

Per le piante in vaso bisogna inoltre cercare di evitare il ristagno d’acqua nel sottovaso. Per quelle coltivate in piena terra, non occorre irrigare, durante il loro riposo vegetativo. Per evitare, inoltre,  il marciume delle radici, è consigliabile svuotare il sottovaso, almeno dopo mezz’ora dalle annaffiature.

E per quanto riguarda la concimazione?  

Si consiglia di concimare, in primavera, una volta ogni 30 giorni con il concime per piante fiorite o una volta ogni 90 giorni con un fertilizzante granulare. Quando avviene quindi la sua fioritura?

Avviene in primavera, nel periodo di maggio e giugno, con dei fiori che possono essere lunghi circa 5mm, disposti singolarmente o in brevi racemi, a forma di campanula di colore rosa, bianco o lilla, a seconda delle varietà.

Moltiplicazione della Gaulteria

La gaultheria si propaga per talea e semina.

Per talea

Le talee prelevate nel periodo estivo, vanno disposte in un miscuglio di sabbia e torba. In primavera le nuove piantine possono essere trasferite in singoli vasi e solo  in autunno possono essere coltivate in piena terra.

Semina Gaultheria

La semina viene invece fatta nel mese di ottobre beneficiando di un substrato torboso. Le piantine ottenute in questo modo devono essere tenute in vaso almeno per  un biennio, prima di essere messe a dimora.

Rinvaso Gaultheria

Per quanto riguarda il rinvaso, va effettuato nel periodo invernale, utilizzando un vaso con un ‘ampiezza maggiore di quella  precedente e del terriccio nuovo.

Alcune varietà

Fra le tante varietà di Gaultheria abbiamo:Mucronata del Cile, un arbusto sempreverde, con forma tondeggiante e con bacche rotonde bianche o rosse.

  • la Procumbens, una pianta ornamentale che produce fiori e  e bacche di colore rosso intenso
  • l’Erecta, una varietà a sviluppo arbustivo con grandi foglie di colore verde chiaro.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *